home > Comunicazione > ALLA SCOPERTA DELLE VILLE VENETE

ALLA SCOPERTA DELLE VILLE VENETE

Foto/Video

Lungo il naviglio del Brenta: Villa Pisani, il parco, la sala da ballo, la chiusa di Dolo e Villa Widmann

Da Modena alla scoperta delle Ville Venete, lungo il Naviglio del Brenta. Lungo il naviglio del Brenta: Villa Pisani, il parco, la sala da ballo, la chiusa di Dolo, e Villa Widmann.

Ah, l’alba presso la Motorizzazione Civile a Modena! Dove altro potresti trovare 48 anime speranzose e pronte a invadere un pullman alle 6:45 del mattino?  Dopo il consueto rituale di contarsi (e ricontarsi), il nostro eroico gruppo parte per un’avventura che promette di essere… educativa. Il viaggio è tranquillo, arriviamo a Villa Pisani, dove Sonia, regina della Navigazione Tiepolo Tour, e il suo fedele scudiero sig. Carraro, ci aspettano per impartirci una lezione di storia. Divisi come soldatini in due plotoni, esploriamo la villa e il suo parco, ammirando la sontuosità della villa Pisani e la sala da ballo che farebbe invidia a qualsiasi reality show di danza. Poi, al termine, come veri italiani, ci dirigiamo verso il sacro rito del pranzo al ristorante “Al Cristo”, di Dolo dove il cibo è abbondante e il servizio più veloce di un pit stop in Formula 1.

Al termine riprendiamo la navigazione, superiamo la chiusa di Dolo e almeno sei o sette ponti girevoli, ci lasciamo cullare dalla vista di salici piangenti e ville che sembrano uscite da un romanzo di Jane Austen, fino a raggiungere Villa Widmann. Dopo aver ammirato l’ennesima dimora che grida “guardate quanto ero ricco”, ci dirigiamo verso La Malcontenta, che, nonostante il nome, riesce a strapparci qualche sorriso con il suo pronao che si specchia nelle acque del canale come un influencer in cerca di like. Il ritorno è un’odissea tecnologica, con un questionario via email che mette a dura prova le abilità digitali dei partecipanti. Alla fine, solo 21 intrepidi esploratori del web riescono nell’impresa, mentre gli altri si affidano alla buona vecchia carta. Tra imprecazioni e risate, arriviamo a Modena, stanchi ma soddisfatti, con la certezza che la prossima gita sarà altrettanto bella e interessante.

MdL Paolo Trentini, Consolato Provinciale di Modena

Nelle foto: i partecipanti alla gita nelle ville venete lungo il naviglio del Brenta