home > Comunicazione > LA CONSEGNA DELLE STELLE A BOLOGNA

LA CONSEGNA DELLE STELLE A BOLOGNA

Nell’Aula Magna di Santa Lucia presenti 98 Maestre e Maestri (due erano al Quirinale)

Martedì 5 dicembre 2023 si è svolta, nell’Aula Magna di Santa Lucia in Bologna, la cerimonia di consegna delle onorificenze “Stelle al Merito del Lavoro” per l’anno 2023 ai 100 neo Maestri del Lavoro delle nove Province della Regione Emilia/Romagna. I MdL 2023 presentii sono stati 98 perché due essi, sorteggi tra i 100, sono andati alla cerimonia presso il Quirinale.

La cerimonia – alla quale hanno partecipato le Autorità regionali e locali (Prefetti e Sindaci) i familiari ed amici degli insigniti, i Consoli provinciali ed i rappresentanti delle Aziende – è stata coordinata dalla Prefettura di Bologna, con la collaborazione attiva del Consolato regionale Emilia Romana guidato dalla Console MdL Alessandra Castelvetri.

Dopo una breve introduzione da parte della SpeaKer, funzionaria della Prefettura, sono intervenuti:

Il Prof. Giorgio Bellettini, prorettore dell’Università di Bologna che ha evidenziato come la cerimonia abbia acceso i riflettori sul valore fondante del lavoro, celebrando i risultati raggiunti da lavoratori che, attraverso il loro impegno, hanno contribuito, in modo significativo, allo sviluppo ed alla crescita della nostra Comunità: i valori che l’onorificenza rappresenta in qualche modo “illuminano anche il cammino delle generazioni future”;

Il MdL Flavio Paci, Vice Console regionale, in sostituzione del Console regionale, che,  dopo aver ricordato che in contemporanea presso il Quirinale si svolgeva analoga cerimonia, ha sottolineato come il 2023 sia un anno molto importante per l’intera Famiglia Magistrale, ricorrendo il centenario dell’istituzione della “Stella“, al quale la Federazione Nazionale e segnatamente il suo Presidente MdL Elio Giovati, ha dato risalto con numerose iniziative . Ha poi ricordato le origini dell’odierna onorificenza che risale addirittura al 1^ maggio 1898, evidenziandone, succintamente, l’evoluzione normativa fino ai giorni nostri.  Successivamente ha evidenziato che presso il Quirinale era presente anche una studentessa di Bologna, Anita De Meo, che, lo scorso anno scolastico, aveva frequentato la 3^ media presso la Scuola Jacopo della Quercia di Bologna ed aveva partecipato al “Progetto” di testimonianza formativa sull’orientamento tenuto dal Consolato di Bologna. Da questo ha preso spunto per valorizzare l’attività di tutti i Consolati provinciali in tema di “Testimonianza formativa” presso gli Istituti Scolastici di 1^ e 2^ grado. L’intervento si è chiuso con i ringraziamenti di rito;

Il Prefetto di Bologna Attilio Visconti, che, dopo aver fatto riferimento anch’egli alla ricorrenza del “centenario”, ha aggiunto: “questa manifestazione assume oggi un significato molto particolare in un momento che il modo sta vivendo, dai conflitti alle crisi economiche; essere qui insieme, vicini al mondo del lavoro, rappresenta un momento particolare. Le Aziende devono essere non solo un luogo di lavoro, ma anche un luogo di valorizzazione dell’essere umano, ponendo sempre attenzione al futuro, ai giovani, prendendo a modello quello che a suo tempo fu la Olivetti”.

È poi iniziata la procedura di consegna delle “medaglie” a ciascuno dei 98 insigniti presenti e le foto di rito.

La giornata si è conclusa con un pranzo presso una qualificata ed accogliente struttura al quale hanno partecipato oltre 320 persone, in un clima gioioso e festoso.        

MdL Flavio Paci Viceconsole Regionale Emilia-Romagna.