home > Comunicazione > Fete de la Vallée d’Aoste

Fete de la Vallée d’Aoste

Foto/Video

Onorificenza Chevalier de l’Autonomie della Valle d’Aosta al MdL Gianfranco Trevisan

Il MdL Gianfranco Trevisan è Chevalier de l’Autonomie della Valle d’Aosta, la più alta onorificenza che la Regione Valle d'Aosta ha assegnato ad “eccellenti valdostani” per l'anno 2020.

L’onorificenza regionale Chevalier de l’Autonomie, è stata assegnata nel corso della “Fete de la Vallée d’Aoste” nel 74° anniversario dell’Autonomia e nel 72° anniversario dello Statuto della regione, a cittadini nati o residenti in Valle d’Aosta che si sono distinti “per particolari meriti nel campo dello sport, della cultura, delle scienze, delle arti, dell’economia, della politica o del sociale”. Quest’anno è stata assegnata al Maestro del Lavoro Gianfranco Trevisan “per il suo straordinario e instancabile impegno nell’ambito del sociale”.

Gianfranco Trevisan è oggi presidente della Fondazione Regionale Sistema Ollignan Onlus, evoluzione della vecchia Fondazione Ollignan, costituita nel 1999 per iniziativa dell’Associazione Valdostana Famiglie Portatori di Handicap, dall’Institut Agricole Régional e della Regione autonoma Valle d’Aosta con lo scopo di gestire un Centro agricolo per disabili.

<<Gianfranco - commenta il MdL Ezio Togniettaz, Console MdL della Valle d'Aosta e Consigliere Nazionale - è una persona radiosa, sempre sorridente e positiva, ha più di ogni altro in Regione cercato di condividere la necessità della comunità valdostana di garantire il diritto alle persone con disabilità a vivere una vita il più possibile indipendente e dignitosa. Motivo per il quale noi Maestri del Lavoro valdostani ne siamo doppiamente fieri e felici di annoverare una così bella persona nei nostri ranghi. Un sincero e doveroso riconoscimento e ringraziamento per la benevola attività svolta e meritata onorificenza da parte di tutti i colleghi della Federazione Nazionale dei Maestri del Lavoro>>.

Nelle foto: Il MdL Gianfranco Trevisan durante la cerimonia di premiazione come Chevalier de l’Autonomie della Regione Valle d’Aosta